«Questi giudici sono doppiamente matti! Per prima cosa, perchè lo sono politicamente, e secondo sono matti comunque. Per fare quel lavoro devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno quel lavoro è perché sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana»(Silvio Berlusconi, 4 settembre 2003)
.

domenica 11 novembre 2007

Luigi De Magistris invitato a Strasbrugo

dal Corriere della Sera del 10 novembre 2007, pag. 19

Il P.M., Grillo e Travaglio invitati a Strasburgo

ROMA – «Dove spariscono i fondi europei?». A tentare di rispondere al quesito sono stati invitati assieme, dall'eurodeputato del Pse Giulietto Chiesa, il blogger più agguerrito Beppe Grillo, il P.M. di Catanzaro Luigi de Magistris e il giornalista Marco Travaglio.

Un incontro che si terrà martedì prossimo nella sede del parlamento europeo con l'intenzione dichiarata di «sperimentare iniziative politiche con un'angolazione nuova».

«Stavolta è la politica che guarda se stessa in cerca della glasnost degli aiuti» spiega Chiesa.

«Da de Magistris, che di fondi U.E. si è occupato nelle sue inchieste, vorremmo sapere dove secondo lui ci sono buchi nella legge. E se si possono mettere in piedi controlli U.E. per evitare che i fondi spariscano».

«Di Grillo – aggiunge – mi piace il desiderio di trasparenza e pulizia e di Travaglio apprezzo l'analisi del funzionamento delle istituzioni».

Unica defezione incassata quella del magistrato Olaf Mario Vaudano.

Grillo invece, che ieri ha partecipato al consiglio comunale straordinario di Decimoputzu, presidiato da più di un mese dagli agricoltori locali per tenere alta l'attenzione sulla vicenda del rimborso dei contributi regionali richiesto dall'Europa agli agricoltori sardi, andrà.

«Certo che ci vado – conferma -. Sono quegli incontri che i politici fanno di tanto in tanto. So che è stato invitato il P.M. de Magistris. Mi fa piacere, così sento cosa ha da dire. Gli hanno tolto l'indagine? Se ne aprirà un'altra».

5 commenti:

Gennaro ha detto...

Buongiorno e buona domenica a tutta la redazione,prendo spunto dalle ultime parole del post circa la possibilità e speranza che si apra una nuova inchiesta su quello che più un "caso" oserei dire lo scandolo Inchiesta "Why Not" in modo da non creare un equivoco ed incidente giudiziario facendolo erroneamente passare come il caso " De Magistris"
Vediamo se anche a livello di "Giustizia Europea" se siamo messi diversamente e se vi sono concrete possibilità per la ns. Nazione,diversamente non so proprio se è il caso di rivolgerci a qualche Santo o extraterrestre,buon lavoro

Anonimo ha detto...

Siamo contenti che l'inchiesta why not abbia bypassato i confini nazionali italiani. Speriamo nell'intervento dell'Unione Europea per fare chiarezza sulla vicenda e porre finalmente delle misure di controllo adeguate di cui l'Italia è carente. Abbiamo bisogno di un controllore esterno che filtri e denunci agli appositi organi europei eventuali usi impropri del denaro pubblico da parte della nostra nazione.
Per ora grazie e buon lavoro.
Simone e Chiara

alessandra ha detto...

Apprendo con soddisfazione questa iniziativa che proviene dall'Europa: Sapevo che prima o poi il sistema italiano ci avrebbe fatto fare di queste brutte figure e forse la nomina di un amministratore di sostegno è quello che ci il patrimonio di famiglia.vuole a questa Nazione che sta sperperando

Anonimo ha detto...

Il fatto che il Dott. De Magistris sia a Strasbrugo per conferenziare e che i suoi processi in via di prescrizione vengano rinviati per la sua assenza (vedi articoli di giornale) è, ovviamente, un particolare insignificante

Maurizio Bolognetti ha detto...

E Possibile riascoltare l'incontro su radioradicale.it ai seguenti link

http://www.radioradicale.it/scheda/240040/incontro-pubblico-sui-fondi-europei-con-giulietto-chiesa-luigi-de-magistris-beppe-grillo-marco-travaglio

http://www.radioradicale.it/scheda/240324/il-confronto-fra-cappato-e-de-magistris-a-strasburgo-durante-la-conferenza-di-grillo