«Questi giudici sono doppiamente matti! Per prima cosa, perchè lo sono politicamente, e secondo sono matti comunque. Per fare quel lavoro devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno quel lavoro è perché sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana»(Silvio Berlusconi, 4 settembre 2003)
.

lunedì 31 marzo 2008

"Penso che le cose vadano scritte ..."


Da alcuni giorni abbiamo inserito un video in fondo alla sidebar di destra del blog.

E’ una clip tratta da una pubblicità del giornale “Il Manifesto”, recitata da Jasmine Trinca.

L’abbiamo “presa in prestito”, perché esprime una parte delle ragioni che ci hanno spinto ad aprire questo blog.

Insomma, scusandoci con tutti per l’“appropriazione indebita”, facciamo nostra questa pubblicità.

Riportiamo qui la clip (che, comunque, resterà sempre disponibile in fondo alla sidebar di destra) e ne trascriviamo il testo.

___________

Penso che ho voglia di discutere e litigare su tutto.

Penso che mi fanno paura quelli che dicono che tanto non cambia mai niente.

Penso che aspetto l’estate per la frutta e per i vestiti leggeri.

Penso che le cose vadano scritte, così rimangono.

Penso che vorrei viaggiare metà della vita.

E penso che ho ancora tanto da dire.


___________






5 commenti:

Paolo Emilio ha detto...

Penso che ho voglia di discutere e litigare soltanto quando veramente necessario.

Penso che mi fanno paura anche quelli che dicono che cambieranno tutto.

Penso che aspetto l'estate ... per andare al mare.

Penso che vorrei viaggiare, ma anche avere una meta da raggiungere.

E penso anch'io di aver tanto da dire, ma non voglio annoiare.

Paolo Emilio ha detto...

Adde: Penso che le cose vadano scritte, così rimangono, ma vadano anche lette e capite, che è meglio !

P.S. - Ma la fanciulla è andata a scuola da La Palisse o da Catalano di "Quelli della notte" ?

"Uguale per tutti" ha detto...

.
Gentile Paolo Emilio, mantenendo il piglio "petulante" di Jasmine Trinca:

1) D'accordo con Lei su litigare solo quando veramente necessario, ma, purtroppo, di questi tempi è molto necessario su tante questioni.

2) Non d'accordo su discutere solo quando veramente necessario. Ci piace discutere più che si può.

3) Jasmine dice che le fanno paura "quelli che dicono che tanto non cambia mai niente". Lei risponde che Le "fanno paura anche quelli che dicono che cambieranno tutto". Anche a noi, come a Lei, fanno paura quelli che dicono che cambieranno tutto. Ma non sono questi l'unica alternativa a quelli che dicono che non cambia nulla. Ci piace sognare che possa cambiare "qualcosa".

4) Massima libertà sull'uso dell'estate. Il mare è una delle meraviglie del mondo. La frutta e Jasmine con i vestiti leggeri pure, però.

5) Il mondo è pieno di mete da raggiungere e, per tanti di noi, anche solo viaggiare è bello in sé.

6) Lei scrive: "E penso anch'io di aver tanto da dire, ma non voglio annoiare". A noi non pare che Lei annoi. Di sicuro non noi. E poi il bello di internet e dei blog è che ognuno può scegliere di leggere o no quello che gli altri scrivono. Sicchè, per favore, non ci faccia mancare il Suo contributo di idee.

Un caro saluto.

La Redazione

Paolo Emilio ha detto...

Grazie della risposta, gentile Redazione. So che avete capito che stasera avevo voglia di scherzare, ma forse è bene che lo ribadisca, se ci fosse qualcuno che avesse frainteso.

Cordialissimi saluti.

P.S. - Jasmine sarà senza dubbio attraente con i "vestiti leggeri", ma una donna così "petulante" (per usare i vostri termini) come il personaggio che interpreta non l'avrei mai corteggiata ai miei tempi, laddove sarei ben corso dietro ad altri "vestimenti leggeri", seguendo i ... "freschi pensieri che l'anima schiude novella" !

Anonimo ha detto...

Penso che siete una redazione formidabile!!!

Penso, perché non hanno risposto al post che parla delle restrizioni (al limite delle norme sui diritti umani) carcerarie previste dall'art 41 bis?
b.i.